mercoledì 9 maggio 2018

Tutti i punti del programma di governo Lega-M5S! Condividiamo tutti!


Governo Salvini-Di Maio. Tasse, Fornero, Europa, immigrazione, sicurezza: la bozza del programma del governo Lega-M5S.




Governo Lega-M5S, ore decisive. Questa volta sembra proprio che l'intesa per far nascere un governo politico, ed evitare il ritorno immediato alle urne, sia vicinissima. Matteo Salvini e Luigi Di Maio, al di là del nome del premier (clicca qui) e del ruolo di Forza Italia e di Silvio Berlusconi (clicca qui), stanno mettendo a punto il programma dell'esecutivo, il famoso contratto evocato dai grillini. Affaritaliani.itè in grado di anticipare l'ultima versione della bozza programmatica dell'intesa Carroccio-5 Stelle, sempre che il governo alla fine nasca davvero.
ECCO I PUNTI DELL'ACCORDO LEGA-5 STELLE:
- abolizione della Legge Fornero con la reintroduzione delle pensioni di anzianità (accesso alla pensione con più di 40 anni di contribuzione a prescindere dall’età anagrafica). Quota 100 (accesso alla pensione al raggiungimento di quota 100 quale somma di età anagrafica+età contributiva) + quota 41 (accesso alla pensione con solo l’anzianità contributiva). Reintroduzione delle pensioni di vecchiaia prima dell'entrata in vigore della Legge Fornero.
- reddito di cittadinanza sul modello del reddito di autonomia previsto dalla Regione Lombardia che prevede fino a 800 euro mensili di sostegno alle famiglie in difficoltà. In ogni caso, il reddito di cittadinanza dovrà essere strettamente legato alla ricerca di un impiego e non dovrà essere una misura di natura assistenziale.
- piano di riduzione della pressione fiscale che semplifichi il sistema delle aliquote attualmente in vigore. Decontribuzione per l'assunzione di giovani in particolare nel Mezzogiorno. Abolizione dell’inversione dell’onere della prova in materia tributaria. Pace fiscale con lo studio di un sistema di rottamazione delle cartelle esattoriali fino a 100mila euro.
- revisione delle norme sul lavoro (Jobs Act) con la conferma del bonus di 80 euro introdotto dal governo Renzi
- nuova legge contro la corruzione sia per quanto riguarda il settore pubblico sia quello privato.
- regolamentazione del conflitto di interessi per chi intende fare politica e candidarsi alle elezioni. Il sistema dovrebbe prendere spunto dal modello in vigore negli Stati Uniti d'America.
- regolamentazione dell’immigrazione con il contrasto alla clandestinità e rimpatri dei migranti irregolari presenti sul territorio nazionale. Nuovo reato di immigrazione clandestina che consenta di espellere più rapidamente gli irregolari. Protezione internazionale per chi davvero scappa da guerre e conflitti. Revisione dei rapporti con il le comunità islamiche per un maggior contrasto alla diffusione del terrorismo in Italia.
- conferma della fedeltà dell'Italia all'alleanza atlantica (Nato) guidata dagli Stati Uniti d'America, ma richiesta in sede Ue di discutere rapidamente su come superare e in prospettiva eliminare le sanzioni economiche contro la Federazione Russa. Apertura diretta di un dialogo con Mosca e il presidente Vladimir Putin per superare le ultime tensioni tra Occidente e Russia.
- nuovo ruolo dell'Italia nell'Unione europea che metta la difesa dell'interesse nazionale come primo punto del governo. Richiesta ai partner europei di rivedere i principali Trattati europei, non solo quelle che regolano la moneta unica.
- maggiori investimenti sull'ordine pubblico con miglioramenti economici per le forze dell'ordine. Controllo delle città anche con l'utilizzo dell'esercito non solo per il contrasto alla micro-criminalità e alle mafie ma anche per prevenire il pericolo di attacchi terroristici. Lotta alla contraffazione, al bullismo, al cyberbullismo e alle occupazioni abusive di case. Regolamentazione dei campi rom e smantellamento di quelli abusivi.
- no al qualsiasi tipo di svuotacarceri. Riforma della Giustizia con allungamento della prescrizione. Agenti sotto copertura. Introduzione per i reati contro la P.A. della figura del cosiddetto “agente provocatore”, già utilizzata per altri reati, per favorire l’emersione del fenomeno corruttivo che per sua natura non trova l’interesse processuale di alcuna parte coinvolta. Daspo per corrotti e corruttori. Netta separazione tra Magistratura e politica. Separazione delle carriere dei magistrati e modifica della responsabilità civile.
- sviluppo della green economy attraverso investimenti pubblici e piano nazionale per la messa in sicurezza del territorio per la prevenzione di catastrofi naturali come terremoti e alluvioni.
- implementazione del processo di maggiore autonomia per le Regioni che ne hanno fatto richiesta, come Veneto e Lombardia dopo il referendum consultivo dell'ottobre 2017.
- politiche a tutela dei disabili con l'istituzione di un ministero ad hoc.
- revisione della Buona Scuola e regionalizzazione dei concorsi degli insegnanti per evitare trasferimenti da Regione a Regione.
- investimenti nel settore del turismo con un cambio di rotta nella di musei e patrimonio artistico, culturale e architettonico.

27 commenti:

  1. Per me è troppo superficiale e meno trasparente da tutte le promesse del movimento.
    sintetizzando non c'è nulla di esatto con i vecchi concetti di novità, quali ci avevate proposto da anni con molta chiarezza .
    E come se l'avesse scritta la lega. questo è il mio presentimento. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a me non sembra così leggero e superficiale, perchè i temi trattati sono mirati a ristabilire un'equità fiscale ed una dignità ai lavoratori di ogni categoria...l'unico dubbio rimane la fermezza e la coerenza di Salvini e della lega, che mi sembrano labili ed incerti, spero tanto che non accampi scuse e si ricompatti col "condannato di Arcore"...speriamo bene !!!!

      Elimina
    2. Magari riuscissero a realizzarlo

      Elimina
  2. Vero che è stato redatto in fretta ma occorre che il contratto sia integrato da cifre scadenze temporali e soprattutto dettagli normativi molto puntuali.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Dicci da esperto come lo rendere sti più corposo e credibile

      Elimina
  4. Molto bene, procediamo speditamente

    RispondiElimina
  5. Se fanno queste cose governeranno il paese in eterno

    RispondiElimina
  6. Non si parla di vitalizi, di legge elettorale e tanto altro e non si capisce da dove prenderanno il denaro per la manovra finanziaria. Soprattuto bisogna capire quali punti verranno trattati prima, quali sono le priorità, credo che non avranno il tempo per mettere in atto tutti i punti del programma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E’ una bozza e dovevano trattare i temi principali per i cittadini! Lasciateli iniziare che una cosa e’ certa, peggio di come stavamo non possiamo mai stare!

      Elimina
  7. Mi preoccupa la politica internazionale. Non ho capito bene cosa chiederete a Putin. Inoltre regionalizzare i concorsi a cattedra mi sembra una trovata della lega antimeridionalista.Bene tutto il resto.

    RispondiElimina
  8. Manca la costituzione di una banca pubblica : Praticamente manca tutto! Come finanzieranno tutte le iniziative, facendo ancora debito son il FMI?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le banche pubbliche ci sono, sono quelle che hanno preso i soldi da renzi , che non vorranno o potranno restituire , e pertanto diventeranno pubbliche ..

      Elimina
  9. Ragazzi! Già siete a sindacalizzare non vi sembra prematuro? Bonafede ieri a detto chiaramente che questa e una bozza. Ora si riuniranno per definire modi e tempi per la realizzazione. I VOSTRI SONO GIUDIZI SENZA SENSO PER ORA

    RispondiElimina
  10. E la riduzione dei parlamentari e dei loro benefici ??? L’abolizione di Equitalia????
    Sono cose essenziali!

    RispondiElimina
  11. MAMMAMIA QUANTI SAPIENTONI DELL'ULTIMA ORA!!!
    Ora svilupperanno a dovere ogni punto, così che ciascuno troverà quello che sembra a lui manchi...come coperture, banche, vitalizi, equitalia, conflitto d'interessi, ecc ecc...
    Come dice Vincenzo Grippa i vs giudizi Non Hanno Senso ora.
    Abbiate Fede...

    RispondiElimina
  12. Beh, l'abolizione della legge Lorenzin era un loro cavallo di battaglia. Vedremo....

    RispondiElimina
  13. leggendo i vari commenti, capisco perchè L'Italia è un paese che non funziona,tutti vorrebbero TUTTO, e subito. E' proprio vero che siamo il paese degli allenatori, alla fine della partita tutti emettono sentenze criticando tutto e tutti, ma pochi se non nessuno ne vuole la responsabilità. Bravi Di Maio e Salvini, continuate a lavorare per il bene del paese. Ai criticoni dico solo che mia madre come credo la maggioranza delle donne, mi ha messo al mondo in NOVE MESI !!!!

    RispondiElimina
  14. Come inizio non c'e' male, come tutti stanno indicando mancano altri punti chiave, ma se ci fermiamo a riflettiamo sembra che tutto debba essere cambiato o rivisto, sembra troppo solo per l'inizio, credo che se tutto va bene serviranno un paio di anni per mettere ordine agli sfracelli del passato. Calme e non perdiamo l'attenzione.

    RispondiElimina
  15. blocco delle grandi opere (TAV & TAP) a favore di quelle piccole più funzionali per interconnettere aree degradate e irraggiungibili (praticamente tutto il Sud)?!

    RispondiElimina
  16. E di reintrodurre la nostra vecchia moneta, la Lira, per mandare a quel paese definitivamente l'euro non se ne parla? Ritorniamo alla lira con gli stipendi raddoppiati che gli italiani avevano con la lira perchè è meglio, con l'euro non si può più campare!

    RispondiElimina
  17. Stessa pena come in USA per gli evasori fiscali e manipolatori di mercati finanziari, accise antiche su i carburanti via,libertà di scelta di scuola pubblica o paritaria con sgravi fiscali ,abolizione di pensioni d'oro, abolizione di sussidio pubblico ai giornali

    RispondiElimina
  18. Questa frenesia di togliere restrizioni ai russi... Non dimentichiamo che il berlusca e culo e camicia con il russo... Chissà gli affari che ci sono di mezzo e i favori da restituire...

    RispondiElimina