Un nuovo quotidiano in casa Partito Democratico, dove in realtà c’è già L’Unità. Questo però è di chiara ideazione e matrice renziana e non è in vendita, ma digitale. Si chiama Democratica, è diretto da Andrea Romano, già condirettore de L’Unità con Sergio Staino, e curato dalla redazione di Unità Tv. “Sarà strumento di intervento nella discussione pubblica e mezzo di informazione e discussione per iscritti, simpatizzanti, amministratori e dirigenti del Pd – si legge nella nota diramata in mattinata dal partito – si tratta del primo caso in Italia di un quotidiano politico, digitale e multimediale che viene diffuso gratuitamente. Ogni giorno, nel primo pomeriggio, Democraticasarà disponibile sui social, sul sito del partito e di unita.tv e sulla app Bob“.
“Democratica nasce per essere la voce del PD – si legge in un mini-editoriale dal titolo “Perché Democratica” che illustra le linee programmatiche del quotidiano – un quotidiano digitale e multimediale, gratuito e diffuso a metà giornata attraverso tutti i nostri canali social. Un luogo virtuale ma concreto, da costruire insieme a voi”. L’iniziativa fa parte della nuova strategia comunicativa elaborata dallo staff del segretario, che include la piattaforma BobOre 9, trasmissione web in cui tutti i giorni un dirigente Pd fa la rassegna stampa dei giornali e dà la linea della giornata” e Terrazza Pd, approfondimeto delle 18.30 in diretta web tutti i giorni dal Nazareno sui principali argomenti dell’attualità.
E L’Unità che fine fa? Perché il Pd non continua a utilizzare la sua testata storica per informare i suoi iscritti? Sui social qualcuno si chiede: “E’ impossibile utilizzare quella testata – spiega il direttore a La Repubblica – perché è prigioniera di un socio privato che ha congelato la situazione. Come soci di minoranza stiamo dando tutta la nostra solidarietà ai colleghi. Ma intanto, inizia questa nuova avventura”.
FONTE: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/30/pd-lancia-democratica-il-quotidiano-di-matteo-renzi-abbandonata-lunita/3698205/