lunedì 21 novembre 2016

ULTIM'ORA: NAPOLITANO MINACCIA L'ITALIA! GUARDATE COSA HA DETTO E DIFFONDETE SE SIETE INDIGNATI!

Dal salottino di Porta a Porta, Giorgio Napolitano rivendica la sua centralità nello scacchiere politico. Lo fa parlando di referendum e accodandosi al filone "terroristico" di chi, come Bankitalia, paventa scenari catastrofici in caso di vittoria all'indomani del voto del 4 dicembre. Il presidente emerito della Repubblica premette che quella sul referendum "è diventata una sfida largamente aberrante. Non ritengo che uno degli obiettivi della riforma debba essere tagliare il numero dei parlamentari ma avere un sistema più snello e un Senato rappresentativo delle realtà territoriali". Dunque spiega che "con questa riforma non si fanno miracolo ma si fanno passi avanti" e ribadisce che "mi sono speso moltissimo su queste tematiche nel rispetto delle mie prerogativa e nell'interesse generale del Paese. In coerenza con tutte le posizioni che ho preso, voterò Sì per l'approvazione della riforma".Dunque, ecco che Napolitano paventa tensioni economiche in caso di vittoria del No. Lo fa tra le righe, spiegando che "rischi di una crisi finanziaria ci sono sempre e in questa fase possono anche accrescersi. Non vorremmo vedersi rialzare lo spread. Dobbiamo stare attenti, comunque vada il referendum". L'ex capo dello Stato ha poi ribadito che bisogna stare "attenti" perché "abbiamo grandi potenzialità e non c'è una condanna al declino e all'emarginazione dell'Italia e dell'Europa, però le prove saranno difficili e molto dure e noi su alcuni interessi e obiettivi fondamentali comuni dobbiamo riuscire a trovare delle adeguate convergenze anche mantenendo la rispettiva collocazione al governo e all'opposizione".

7 commenti:

  1. questo signore per non dire altro pensa solo a consegnare la nostra sovranità in mano al governo non eletto da nessuno ma nominato dai sionisti e la CIA! chi gli ha detto a questo vecchio rimbambito che gli italiani per forza debbano stare agli interessi del governo non eletto del UE? ma ritirati in pace e goditi gli ultimi giorni in pace se la tua coscienza te lo permette! la sovranità del popolo ITALIANO NON SI VENDE! quella l`abbiamo ottenuta con il sangue delle camice rosse non certo dalla resistenza ebrea i qui interessi rappresenti!!! servo del NWO!!!

    RispondiElimina
  2. Questo proprio rimbanbito,condivido
    tutto quello scritto sopra.

    RispondiElimina
  3. Povera Italia come l'hanno ridotta! Ma gli italiani onesti alzeremo la testa e voteremo NO!

    RispondiElimina
  4. Vecchio e rimbecillito che guarda solo ai suoi interessi , vergognati , verrà il momento che anche tu metterai le ali e Volerai per l'inferno.

    RispondiElimina
  5. se viene una crisi finanziaria a noi popolo italiano onesto che nn abbiamo rubato una lira a nessuno non ce ne frega un cazzo vi dovete preoccupare voi

    RispondiElimina
  6. Signori mi dispiace contraddirvi, ma questo personaggio non e' assolutamente rimbambito, questo essere ignobile che gli sono stati concessi privilegi e onori non e' altro che un golpista, ha manovrato l'Italia come ha voluto, Queste persone si sono divorate l'Italia, e in vecchiaia vogliono ancora comandare con la complicita' di un governo corrotto. Il referendum doveva essere il loro plebiscito, spazzando via le ultime resistenze popolari. Oggi sembra che i loro piani stiano andando in fumo, e sono incazzati, Tutto questo non e' per ideologie politiche. non e' per onore alla bandiera o alla democrazia, tutto questo e' solo per il potere e il danaro. Chi non va a votare e' complice di questi infami, chi se ne frega della sorte dell'Italia si merita anche di peggio Non continuate a fare gli zombi ribbellatevi a questa casta o i vostri nipoti se ne pentiranno amaramente.

    RispondiElimina
  7. Bravo Saverio ai azzeccato in pieno il problema questo lurido ferrovecchio ci a svenduto all'europa e all'america

    RispondiElimina