venerdì 26 agosto 2016

CLAMOROSA ULTIM'ORA Schiaffo ai dipendenti pubblici: la pagella. Così adesso potranno essere licenziati

I  dipendenti pubblici avranno presto una pagella con la quale sarà valutato il loro lavoro ed eventualmente anche la tenuta del loro posto di lavoro. Avanza un po' a fatica la riforma della Pubblica amministrazione voluta dal governo di Matteo Renzi che porta un giro di vite sui soldi distribuiti a pioggia finora a funzionari pubblici e dirigenti. Con il decreto approvato in via preliminare i dirigenti resteranno in carica quattro anni, rinnovabili una sola volta per due anni, ma solo in caso di buoni voti.

La carriera del dipendente pubblico con almeno tre anni di servizio passerà per una selezione sulla quale vigileranno tre commissioni, una statale, una regionale e una locale. Per i super-capi, i 524 direttori generali della Pa, l'ingresso sarà più soft, godranno di una corsia preferenziale negli interpelli a quanti hanno maturato la prima fascia, cioè quelli con cinque anni di servizio. Quando l'incarico sarà scaduto però non ci saranno rinnovi automatici, ma tutti dovranno passare attraverso una nuova selezione.

Il sistema di valutazioni sui singoli dirigenti andrà così a creare un mercato interno nel quale poter scegliere quelli con i voti migliori. Chi non dovrà superare la sufficienza alla fine del ruolo svolto avrà un anno di tempo per trovare un nuovo incarico. Passato questo periodo perderanno il posto. In quel caso comunque il dirigente può sempre salvare il suo posto di lavoro, ma puntando a ruoli di fascia più bassa, anche nella stessa amministrazione nella quale ha fallito.

FONTE: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11953143/riforma-pubblica-amministrazione--come-funziona-la-pagella-per-i-dipendenti-pubblici.html

7 commenti:

  1. bisognerebbe adottare la selezione ogni biennio, come si fa con la revisione delle automobili."quanti posti si libererebbero nella PA". saluti

    RispondiElimina
  2. FERMATE QUESTO SQUILIBRATO!!!!! O prima o poi qualcuno lo accoppa.

    RispondiElimina
  3. sono scettico. Finché saremo governati da una CASTA autoprotettiva non credo a simili, apprezzabili, iniziative

    RispondiElimina
  4. Ma il popolo ogni anno potrà fare la pagella ai politici e se il caso licenziarli?

    RispondiElimina
  5. ...per sanare la situazione italiana bisogna stabilire un tetto alle pensioni e agli stipendi, un tetto massimo ed un tetto minimo.. non ci devono piu' essere pensioni d'oro ma ci devono essere pensioni per vivere dignitosamente... e' semplicvemente vergognoso che ci siano pensionati che percepisco 5 mila euro al giorno ed altri che percepiscono 10 euro al giorno... questa e' la prima cosa da eliminare e poi vengono gli altri problemi come la sanita', il lavoro, la scuola ed altri ancora

    RispondiElimina
  6. FERMIAMOLO E DSIVENTATO PAZZO STA FACENDO COSE ASSURDE CAVOLO !!

    RispondiElimina
  7. Se ciò davvero divenisse realtà sarebbe il giusto riconoscimento al merito che tutta la gente di buon senso da decenni invoca

    RispondiElimina